Programmazione Test Invalsi

Pubblicato il - Categorie: Prove invalsi

II test INVALSI (o Prova Nazionale) è una prova scritta che ha lo scopo di valutare i livelli di apprendimento degli studenti al terzo anno della scuola secondaria di primo grado e concorre nella valutazione finale dell’esame del primo ciclo d’istruzione. I contenuti dei test sono realizzati dall’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell’Istruzione (INVALSI). Introdotto con la legge n. 176 del 25 ottobre 2007, il test è suddiviso in due parti (fino all’anno scolastico 2012/2013): Prova di Matematica e Prova di Italiano.

PROVE INVALSI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
Al fine di migliorare la qualità dell’istruzione e del servizio scolastico, si ritiene necessario esercitare gli alunni attraverso attività di simulazione che consentano di conoscere la struttura e l’articolazione dei test, di comprenderne il linguaggio, di rispettare i tempi e le modalità di esecuzione.
Data l’importanza assunta dalla prova nazionale, si propone di abituare gli alunni alla risoluzione dei quesiti della tipologia proposta dall’Invalsi, attraverso attività di tipo laboratoriale, esercizi, esercitazioni e anche l’utilizzo di programmi informatici, sia in gruppo che individualmente, proponendo anche le Prove Nazionali degli anni precedenti (sia in formato cartaceo che on-line), per stimolare le capacità logiche dei nostri ragazzi e per sviluppare attività che conducano gli alunni alla risoluzione dei quesiti e all’acquisizione delle competenze disciplinari.
Per la scuola secondaria di primo grado, pertanto si propone di somministrare a tutte le classi, durante l’anno scolastico, tre prove, strutturate collegialmente per disciplina, come quelle proposte dall’Invalsi. Le prove saranno somministrate nei mesi di Settembre, Gennaio e Maggio.

PROVE INVALSI SCUOLA PRIMARIA
Le simulazioni saranno scansionate in tre momenti dell’anno scolastico: ad Ottobre, a Gennaio e a Maggio, osservando la modalità di seguito delineate.
– Classi Seconde e Classi Quinte: le esercitazioni saranno svolte in orario antimeridiano, rispettando tempi di esecuzione stabiliti, condotte da insegnanti esterni alla classe i quali sono tenuti ad osservare le regole previste per i somministratori; la valutazione delle prove spetterà poi agli insegnanti di classe.
– Classi Terze e Classi Quarte: le esercitazioni saranno condotte e valutate dagli insegnanti di classe in orario scolastico ,sempre nel rispetto delle modalità di somministrazione e dei tempi di esecuzione delle prove.
– Classi Prime: a conclusione dell’anno scolastico è prevista una prova di avviamento alle prove Invalsi.


I commenti sono chiusi.